Status Attuale
Not Enrolled
Prezzo
Chiuso
Inizia
This corso is currently closed

Questo è un testo promozionale di esempio.

LINGUA

  • Italiano
  • English
  • Français
  • Español

FAQ

LINGUA

  • Italiano
  • English
  • Français
  • Español

LINGUA

  • Italiano
  • English
  • Français
  • Español
Premium
Status Attuale
Not Enrolled
Prezzo
Chiuso
Inizia
This corso is currently closed
Pubblicato il: 03/05/2020

Autenticità del vino basata sulla fusione ad alta risoluzione

BREVE descrizione

L’autenticità del vino è una delle principali preoccupazioni a livello mondiale, con circa il 5% dei vini etichettati erroneamente e venduti nei mercati secondari. Sono pertanto indispensabili metodi adeguati per combattere alcune pratiche fraudolente nel settore vitivinicolo.

Questo corso include:

DESCRIZIONE

L’autenticità del vino è una delle principali preoccupazioni a livello mondiale, con circa il 5% dei vini etichettati erroneamente e venduti nei mercati secondari. Sono pertanto indispensabili metodi adeguati per combattere alcune pratiche fraudolente nel settore vitivinicolo.

Le metodologie basate sul DNA sono un mezzo affidabile per tracciare la composizione varietale del vino. Tuttavia, il recupero del DNA dai campioni è molto difficile e produce molecole di DNA molto frammentate, che richiedono l’uso di marcatori del DNA che sono sia altamente informativi che di piccole dimensioni. I marcatori del polimorfismo a singolo nucleotide (SNP) hanno dimostrato di essere altamente raccomandati nei campioni forensi e sono stati ampiamente applicati all’identificazione varietale della vite, unendo le due richieste necessarie per lo sviluppo di un sistema di autenticità basato sul DNA.

La fusione ad alta risoluzione (HRM) rappresenta un metodo che consente la genotipizzazione degli SNP in un gran numero di campioni ed è altamente riproducibile tra i laboratori. L’analisi HRM si basa sulla generazione di diversi profili di curva di fusione a seguito della variazione di sequenza presente nel DNA a doppio filamento.

L’analisi HRM è stato applicata a campioni di DNA di foglie e di vino producendo un profilo di curva di fusione coincidente in tutti i campioni corrispondenti. Questo test HRM ha dimostrato di essere altamente sensibile, rapido ed efficiente quando applicato a campioni di vino e di essere trasferibile a campioni di vino commerciali, rivelandosi adatto ai fini della determinazione dell’autenticità del vino.

Lavoro finalista del Premio SIVE OENOPPIA 2019. La relazione riprodotta in questo filmato è stata presentata alla 12ª edizione di Enoforum  (Vicenza, 21-23 maggio 2019)

Paula Martins-Lopes | University of Tras-os-Montes and Alto Douro, Portogallo

TOP

CARRELLO 0